Oratorio estivo “don Bosco” 2021: sei pronto a iscriverti?

È un’esplosione di vita questo nuovo Oratorio estivo del 2021! Lo si vede dal logo, dove nessuno sta fermo un attimo: tutti in movimento, tutti “in gioco”, tutti pronti a divertirsi. Basta uno skateboard o un’altalena, un pallone o delle biglie, un campo in cui correre o un tavolo su cui posizionare le proprie pedine e… ci si mette a giocare! 

Perché il gioco?

La Fom ha pensato di partire da un’esperienza che coinvolge naturalmente i ragazzi. I ragazzi giocano. Ai ragazzi piace giocare! Il gioco – in tutte le sue molteplici espressioni – è l’esperienza che più naturalmente unisce l’oratorio ai ragazzi. Spesso è l’esperienza che genera un primo iniziale contatto. Si va in oratorio per giocare e per giocare insieme con i propri amici. Siamo convinti che da questo contatto elementare può nascere un’esperienza di vita, di fede e di Chiesa. Il gioco è qualcosa che coinvolge tutti, dai più piccoli ai più grandi; e proprio a loro vogliamo arrivare, invitandoli a giocare con i loro figli, nipoti, ritornando come bambini, con quella semplicità che caratterizza i loro cuori, data anche dal gioco che si vive in oratorio. 

Mettiamo quindi al centro una cosa che ai ragazzi piace e che i ragazzi cercano! L’oratorio è la casa del gioco. Tutto viene predisposto in funzione di questa bella esperienza, così necessaria alla crescita armonica dei ragazzi. L’oratorio sa bene – per lunga esperienza – che giocare non è un’operazione banale. Il gioco è una cosa seria. Saper giocare con i ragazzi è una vera e propria forma di arte educativa.

In oratorio si deve giocare tanto, sempre, e bene. Il gioco è sempre relazione che fa crescere. Attraverso il rapporto con l’altro si può imparare a rialzarsi dopo una sconfitta, a rispettare le regole, gli avversari, l’arbitro… Attraverso queste relazioni, vissute nel gioco, possiamo crescere delle persone capaci di relazioni buone nella propria vita, qualunque essa sia.

In oratorio siamo tutti chiamati a percorrere questo viaggio, che conduce dal giocare al giocarsi. Anche quest’estate 2020, l’intero popolo dell’oratorio, con la gioia dei ragazzi, la passione e l’impegno degli animatori, la cura degli educatori e degli operatori, potrà scoprire che giocarsi è la condizione per aprire il cuore al senso affascinante della vita.

Hurrà!

QUANDO E DOVE

 

L’oratorio si svolgerà presso la Villa Comunale” e si comincia Lunedì 28 Giugno con una giornata di “Open Day”, dalle 9.00 alle 12.30 sarà possibile consegnare personalmente altre iscrizioni già precompilate a casa (il modulo viene allegato in fondo a questo articolo) e prendere visione delle modalità di accesso, delle misure anticovid previste, insieme a tutte le altre informazioni che necessariamente le famiglie dovranno sapere. Così anche eventualmente da rassicurarci. Non mancheranno i primi giochi. 

Le aree interessate per le attività saranno interdette al pubblico  per il rispetto delle misure anticovid,  si potrà accedere SOLO dal viale inferiore dove al gazebo troveremo tutto il necessario per il triage.

Martedì 29 Luglio faremo una pausa perchè i nostri animatori riceveranno la Cresima al mattino, ma ci incontreremo a sera alle 18.00 in Chiesa per festeggiare il Santo Patrono della Comunità, San Pietro Apostolo.

Mercoledì 30 Giugno iniziano le attività ordinarie del campo estivo. Ci ritroveremo ogni giorno alle 8.30 per la Preghiera dell’Animatore e alle 17.00 invece potranno arrivare anche i bambini e i ragazzi per il triage di accoglienza e l’inizio delle attività.

Non è consentito a genitori e accompagnatori di accedere all’interno dell’area. L’uscita è prevista alle ore 12.30. 

 

PRINCIPALI MISURE ANTICOVID

 

  1. Il numero dei partecipanti è limitato a 120 tra bambini e ragazzi. È calcolato sia in base all’ampiezza degli spazi, che anche al numero proporzionale di personale e ai reali partecipanti alla catechesi ordinaria della vita parrocchiale.
  1. La Villa ci consente chiaramente di avere degli spazi totalmente all’aperto, sicuri e ampi, che saranno opportunamente delimitati per dividere i bambini e i ragazzi in vari gruppi evitando che gli stessi si interfaccino tra loro.
  1. Restano ovviamente in vigore le disposizioni anticovid che prevedono il distanziamento, l’uso della mascherina, l’utilizzo di igienizzanti, la misurazione della temperatura e altre indicazioni che verranno spiegate dal vivo. È richiesto altresì che i bambini e i ragazzi vengano accompagnati sempre da un adulto, così da poter garantire ogni giorno un corretto accesso agli ambienti dell’Oratorio.

 

Chi può partecipare

 

Come sempre daremo la possibilità di partecipare ai bambini che abbiano compiuto di anni 6 e già frequentato la classi di 1 Elementare fino ai ragazzi di 14 anni che abbiano concluso la 3° Media.

È importante sottolineare che l’Oratorio estivo “don Bosco” è pensato per la sola comunità parrocchiale di San Pietro, come progetto pastorale interno e non pensato per la Città. È quindi fortemente sconsigliato prenderne parte se non si è residenti sul territorio parrocchiale; questo sia per il rapporto umano e spirituale che l’oratorio prevede di istaurare e mantenere nel tempo estivo, sia per poter limitare un possibile contagio, sia per fattori di sicurezza in genere.

Le iscrizioni

E’ possibile iscriversi all’oratorio venendo in parrocchia da Lunedì 21 Giugno tutte le sere dalle 18.30. Troverete i nostri animatori e il personale volontario ad accogliervi e dare ogni delucidazione.  Scarica e compila il modulo in fondo alla pagina e … Hurrà!