Quaresima nel segno della speranza

“Ecco, noi saliamo a Gerusalemme…” (Mt 20,18)

Ritornare ad abitare la Vita per essere Comunità

Carissima comunità,

il Santo Padre nel suo messaggio per la Quaresima ci ha esortati a vivere nella speranza e ad avere fiducia sempre in Dio: «In questo tempo di conversione rinnoviamo la nostra fede, attingiamo l’“acqua viva” della speranza e riceviamo a cuore aperto l’amore di Dio che ci trasforma in fratelli e sorelle in Cristo».

Facciamo nostro l’invito del Vescovo Sergio a «a cercare nei quotidiani percorsi le Chiese parrocchiali dove fermarci per una sosta, per adorare Gesù nel Tabernacolo, per rinfrancarci. (…) La frequentazione della parrocchia, la ripresa della catechesi, l’attenzione ai poveri, ai giovani, agli anziani, alle famiglie, la partecipazione alla Messa, la lectio divina, ci aiutano come persone e come comunità nell’ascesa. L’Eucarestia, la divina presenza del Signore crocifisso e risorto, stabilisca relazioni; legami con Gesù, con il Suo Cuore trafitto e sanguinante d’Amore che educa e ci prepara alle scelte: «Ecco, ti condurrò nel deserto e parlerò al cuore» (Osea 2,16)».

Inizieremo questa Quaresima con il consueto momento delle Giornate Eucaristiche, tempo di adorazione e di riconciliazione sacramentale, per cui da Giovedì a Domenica avremo la possibilità di rimettere il nostro cuore nelle mani di Dio.

Affronteremo ancora il «digiuno, la preghiera e l’elemosina, come vengono presentati da Gesù nella sua predicazione (cfr Mt 6,1-18), come le condizioni e l’espressione della nostra conversione, dice il Papa». Il digiuno dai nostri peccati con la cura del Sacramento della Confessione, sostenuto dai momenti di ascolto della Parola e di preghiera, trovino in noi disponibilità e accoglienza dell’amore di Dio.

Alcuni appuntamenti:

Ogni Mercoledì dalle 9.00 alle 11.00 sarà ancora possibile in Chiesa l’Adorazione Eucaristica e accostarsi alla Confessione.

Ogni Giovedì alle 19.00 vivremo la Lectio divina comunitaria, con le parrocchie vicine, nella nostra Chiesa e in contemporanea su Google meet.

Ogni Venerdì alle 16.30 la Preghiera della Via Crucis anche in diretta streaming per gli anziani o ammalati che non riescono a esserci fisicamente e la possibilità della Confessione.

Si protraggono i segni di luce per vivere la Carità: il cesto e il cappello di San Giuseppe Moscati, la Bacheca solidale. La nostra Caritas resta sempre disponibile su richiesta a consegnare la spesa o a svolgere altre mansioni gratuitamente a chi ne avesse necessità.

Ognuno si senta ancor più vicino agli ammalati e anziani con telefonate e gesti di vicinanza.

In Genesi 9,8 troviamo scritto che «Dio disse a Noè e ai suoi figli con lui: “Quanto a me, ecco io stabilisco la mia alleanza con voi e con i vostri discendenti dopo di voi, con ogni essere vivente che è con voi, uccelli, bestiame e animali selvatici, con tutti gli animali che sono usciti dall’arca, con tutti gli animali della terra. Io stabilisco la mia alleanza con voi: non sarà più distrutta alcuna carne dalle acque del diluvio, né il diluvio devasterà più la terra”».

Coraggio fratelli e sorelle, sosteniamoci a vicenda dal profondo del cuore, certi che Dio benedice e sostiene i nostri passi.

Con affetto, Don Daniele